Archivio degli articoli con tag: concorso

Lamentatevi di tv e radio italiane. Invece all’estero, sì, che ci sanno fare con le trasmissioni di qualità: l’emittente canadese The Bear 100.3 Edmonton’s Best Rock lancia Win A Wife, un concorso con in palio (i presupposti per  sposarsi con) una moglie russa. A parte tutto il pacchetto premio (13 notti in Russia, 500 dollari da spendere, ecc.) mi soffermerei su un’espressione: If you’re interested in potential holy matrimony with a hot foreign chick […].

Ora, io non credo che hot foreign chick sia un modo galante per definire una donna straniera. Ma l’idea non è nuova, perché L’Huffington Post ci spiega che una iniziativa simile è stata lanciata in Nuova Zelanda dalla locale The Rock FM. Il premio? (La possibilità di sposarsi con) una donna ucraina.

Curiosità: siccome il mondo è bello perché è vario, una delle prime candidate del concorso canadese è una donna.

Lo zoo di 105 in confronto è Quark.

(Maurizio)

http://www.thebearrocks.com, www.huffingtonpost.com

Annunci

Ehi, tu.

Dico a te. Lo so che in questo momento stai producendo un podcast, o stai ascoltando un podcast, o stai ascoltando un podcast prodotto da te stesso. Come faccio a saperlo? Ma perché noi di “I(r)Radiati” sappiamo sempre tutto, che ti credi.

Il podcast è una puntata, un numero, un episodio di una serie di file audio – o video, ma in questo caso ci soffermeremo sull’audio – scaricabile da internet, periodicamente, attraverso un software che consente di verificare, di volta in volta, la disponibilità di nuovi aggiornamenti.

In parole ancora più povere, se alla sciura Maria piace parlare di cucina in rete, e se alla sciura Maria balenasse in testa l’idea di raccontare, attraverso pillole audio di qualche minuto prodotte una volta alla settimana, le ricette che ogni giorno prepara per la famiglia, attraverso un sistema di podcasting potrebbe permettere ai navigatori del web di ricevere ogni settimana sui loro computer i segreti delle fantastiche prelibatezze che cucina per marito e figli.

Perché ho fatto l’esempio della sciura Maria? Ma perché il podcast è un mezzo per diffondere il sapere, la cultura, l’informazione, la satira e la comicità disponibile e utilizzabile non solo dai grandi media, ma anche dagli utenti domestici, e chi in fondo riuscirebbe a essere più domestico della sciura Maria?

La nuova edizione degli European Podcast Award, organizzata da “Initiative European Podcast Award” con la collaborazione di Olympus Audio Systems, ha come obiettivo quello di premiare i podcast audio europei, valutati in base alla qualità e originalità dei contenuti e alla loro diffusione.

Qui la versione italiana del sito internet dell’iniziativa con relativo promo visibile nella home page.

Chiunque, come già scritto può proporre per il premio i podcast che ascolta e/o anche quelli che produce. Il podcast deve essere dotato di feed rss e non deve ledere o violare alcun diritto d’autore di terze parti. I Podcast sono catalogati in base a quattro categorie: privati, non profit, business e professional.

Qui, le specifiche per le quattro categorie che, come già scritto, abbracciano praticamente tutto il mondo conosciuto dell’audio in rete, considerando anche i servizi internet delle radio fm.

Qui, invece, troverete le regole per partecipare al concorso, sia come produttori di podcast che come ascoltatori – votanti. In entrambi i casi, si potranno vincere registratori audio e software. Per presentare le proprie proposte e per nominarle c’è tempo fino al 15 marzo 2010. I vincitori saranno selezionati ed informati entro la metà del mese successivo.

Che vinca il migliore, che non è solo quello che si sente meglio, ma anche e soprattutto quello che si fa sentire bene.

(Maurizio)

european-podcast-award.eu