Qualcuno a Matera, tra i meno giovani, forse lo ricorda ancora: “Audiobox“, programma di sperimentazioni radiofoniche in onda su RadioRai negli anni ’80, curato da Pinotto Fava (materano anch’egli). Ma ancor più l’omonima rassegna, che vide proprio nei Sassi la sua più suggestiva concretizzazione.

Dopo più di 20 anni, RadioRai (nello specifico, Radio3) torna tra i celebri tufi per una festa, Materadio, dedicata ai suoi ascoltatori e alla città di Matera. Programmi in diretta, spettacoli teatrali, concerti di musica varia. Dura tre giorni: dal 23 al 25 settembre. Fateci un salto, perchè potrebbe molto probabilmente valere la pena.

“Per tre giorni tra i Sassi risuoneranno le voci e la musica di Radio3. Sarà soprattutto una festa, cui vorremmo partecipassero la comunità degli ascoltatori della radio dovunque vivano e quella dei cittadini di Matera. Ci sarà, come in ogni festa, molta musica, ci saranno eventi spettacolari e speriamo avvincenti, ci saranno occasioni di incontro e di divertimento. Ma ci saranno anche le parole e le idee che Radio3 manda in onda ogni giorno. Sono diverse da altre quotidianamente diffuse, sono più attente e curiose del mondo.

Serviranno per raccontare Matera a chi ci ascolta da tutta Italia e per portare a Matera voci, testimonianze e riflessioni preziose. In un momento particolare in cui alla cultura si chiede di aiutarci a cambiare il nostro modo di guardare il mondo e di abitarlo. Da un luogo particolare, perché i Sassi sono un ambiente unico, con una storia che non ha eguali e che parla ancora. Soprattutto oggi, in una città che vuole proiettarsi a livello europeo. La musica, l’arte, l’immaginazione, la letteratura, il racconto della realtà: linguaggi diversi si intrecceranno per provare a trasmettere questa ricchezza. E se verrete a trovarci, tra i sassi e le piazze della nostra festa, li scoprirete con noi” (Marino Sinibaldi,  direttore di Radio3).

(francesco)

Annunci