Da qualche parte, qui, avevo scritto di aver conosciuto la musica dei Calibro 35 all’ultima edizione della Fiera Internazionale del Libro di Torino. Sono una band che riproduce, fedeli alle versioni originali – non si tratta quindi di cover, badate bene – le colonne sonore dei polizieschi all’italiana degli anni 70, diventati poi dei cult movies negli anni a seguire. L’originalità sta proprio nell’esecuzione che tende a riproporre le musiche dei noir di casa nostra rendendo le stesse emozioni sonore che avevano, sì, all’epoca, ma alle quali magari non si faceva caso, in quanto troppo impegnati a seguire scene di sparatorie e inseguimenti tra tizi con le basette lunghe e, temo, anche perché quei brani, pur avendo delle loro peculiarità considerevoli, seguivano troppo velocemente il destino dei film dei quali erano l’accompagnamento musicale, catalogati come cinema non di spessore e dimenticati sugli scaffali nascosti della nostra storia cinematografica.

Un bel lavoro di valorizzazione che viaggia in parallelo, quindi, con la riscoperta delle pellicole nostrane d’azione e che ho potuto apprezzare con Calibro 35 prima e Ritornano quelli di… Calibro 35, adesso. Sapevàtevelo, ecco, io vel’ho detto.

calibro35.com

(Maurizio)

Annunci