Quando s’infilano gli auricolari per ascoltare la radio sul lettore mp3 (o anche la musica che ci ho messo dentro, perchè magari le radio che ho memorizzato mi fanno, in quel preciso momento, cagare), si apre un mondo. E se ne chiude un altro (quello esterno). Questo sempre (oh, parlo a titolo personale). O quasi.

Lo spot di Capital Radio (da non confondersi con la nostrana Radio Capital) è girato tutto in soggettiva. Ma molto particolare. Fate attenzione ai dettagli, anche a quelli più insignificanti. Il mondo esterno non è poi così totalmente “esterno”. Fesso io che ci credevo.

(francesco)

Annunci